Site Overlay

Via Lattea e Ventasso

Sabato di luglio, caldo torrido… decisione presa al mattino: “facciamo la Via Lattea stanotte?”. Tempo per decidere dove? Circa 10 minuti: guardo su google, inserisco “via lattea appennino reggiano” poi guardo le immagini, per farmi un’idea. Ventasso. Via Lattea a Sud, sarà sul Casarola? Saliamo di notte con un’unghia diVia Lattea e Ventasso

Castelluccio avvolto dalle nuvole

Castelluccio ci ha accolto con l’aria di chi quel giorno di turisti come noi ne aveva visti tanti, troppi. Noi eravamo solo altri 2. Sornione ci ha messo nel taschino della camicia un tramonto mozzafiato, colorando l’aria d’oro. Ci ha mostrato una splendida via lattea e ci ha versato un’albaCastelluccio avvolto dalle nuvole

Brusio

Le onde, il chiacchiericcio della camminata, il sole al tramonto, il profumo del mare di sera, lo sciacquettio del mare sul pontile: è il mare d’inverno, è un mondo a parte, incantato.

Autunno in bianco e nero

Autunno strano quello di quest’anno dalle nostre parti: mancano i boschi incendiati di foglie gialle e rosse, mancano le nebbie veloci che svelano e subito nascondono pudiche le grazie dell’appennino, mancano le atmosfere dolci e malinconiche insomma. O forse no: sdraiato tra le foglie con l’obiettivo all’insù ho scattato questaAutunno in bianco e nero

Rossena, un tramonto

Si lo so, lo so… un tramonto in bianco e nero è un ossimoro quasi… eppure questa mi è venuta cosi, sarà la curva della collina sotto al castello, saranno le nuvole veloci. Mi piacciono le forme che vengono svelate dal bianco e nero. Sarà quello.    

Fantasmi abbandonati

Villa abbandonata, luce che filtra dalle veneziane rotte, muri che raccontano di uno splendore ormai perduto… Fantasmi? No, non credo, ma quanta storia emanano quei muri scrostati, e che sfregio quei lampadari anni ’70 calati su stufe di mattoni… Quanta storia e quante storie: negli affreschi, alle finestre, nelle scale stretteFantasmi abbandonati

La mia Irlanda

Il monte Casarola, tra quelli dell’appennino reggiano, è il mio preferito. La zona sopra l’abitato di Valbona in direzione del passo della Scalucchia ha un che di arcaico e selvaggio, ricorda da vicino quel tempo in cui i recinti servivano a tenere dentro gli animali e non a tenere fuoriLa mia Irlanda

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: